Leandro
Barsotti

Autore, compositore, giornalista. Vive a Padova. Come cantautore ha realizzato cinque album negli anni Novanta, ha partecipato a due festival di Sanremo e un premio Tenco, il suo maggior successo è stato Mi piace. Come giornalista lavora nel quotidiano Il Mattino di Padova (gruppo Espresso). Nel 2007 ha scritto Il jazz nel burrone, una biografia romanzata (accompagnata ad un cd) dedicata al cantautore francese Serge Gainsbourg. Sposato con Francesca, ha due figli: Giovanni e Pietro.

Martedì 6 Giugno

Villa Rigon
Ponte di Barbarano
ore 21,00

L’amore resta

C’è una ragione per tutto ciò che accade.
E non ha importanza che tu la conosca:
importa solo che tu sappia che è lì per te.
Perché se è vero che tutto può finire,
è vero anche che tutto può rinascere.”

L’amore non finisce. Cambia. Si trasforma. Resta. Una relazione interrotta spinge mister  B. a lasciare la sua vita di Milano per seguire un progetto sociale in Africa. Il tormento lo insegue: l’amore vissuto così intensamente, che fine ha fatto? E che significato dare a questa attrazione sconvolgente che ora prova per la bella e selvaggia Iman, incontrata in un villaggio dell’Etiopia? La vicenda di mister B. si tinge di giallo quando improvvisamente un equivoco internazionale lo costringerà a fuggire dalla polizia e lo porterà a vivere l’esperienza del carcere. Sarà l’amore a salvarlo? Leandro Barsotti si addentra nei tortuosi territori dell’amore contemporaneo con spirito d’avventura, si interroga sulla natura dell’amore, inteso come rapporto a due teso a soddisfare il desiderio di unirsi all’altro, e si pone la domanda che fin dall’antichità ha animato dispute letterarie e filosofiche: Che cos’è l’amore? Cosa significa amare?
Pagina dopo pagina la sua scrittura, dall’inconfondibile ritmo e taglio giornalistico, fluisce rapida conducendo il lettore nei territori dell’anima, in luoghi esotici, fatti di colori, suoni e profumi, al limite dell’onirico. Il protagonista, in preda a un susseguirsi di emozioni contrastanti, si lascia guidare da un unico “riff” composto da sola parola: Amore; sarà il mantra che l’accompagnerà per tutta la durata del suo tortuoso cammino portandolo  verso un epilogo esistenziale, risolto abilmente dall’autore in un finale sorprendente.

Ospiti

  

Share This